casera senons

In allegra compagnia a Casera Senons

Sabato 19 luglio l’associazione A.L.M.A.– Attività ricreative e altre Attività culturali di cui Lara Vit è la presidente ha organizzato una gita “sociale” in montagna a cui io ho partecipato in qualità di conoscitore del luogo. E’ così che io e Lara insieme ad un nutrito gruppetto di bambini (tra cui le mie due figlie) e i loro genitori abbiamo fatto un escursione a casera Senons partendo dal rifugio Pussa in Val Settimana – Claut- (PN).

Tutt’ora utilizzata per la monticazione estiva, questa antica casera sorge in fondo alla Val Senons adagiata su un grande prato pianeggiante, sovrastata dalle belle forme del monte Caserine e dalle curiose lavagne inclinate di roccia calcarea delle cime di San Francesco.

Un posto davvero incantevole che pochi conoscono dove il tempo sembra essersi fermato: la casera, la stalla, le mucche il pastore, le selvagge montagne attorno. Tutto incredibilmente come una volta! Questa è la vera ricchezza di questo posto!

Era da tempo che io e Lara avevamo progettato questa uscita in montagna dedicata ai bambini e devo ammettere che la fortuna ha voluto premiarci. Nonostante questa del 2014 sia un’estate decisamente pazzerella non potevamo scegliere una data migliore: sole e clima tipicamente estivo per tutta la giornata!

Posto azzeccato, meteo fortunato e bella compagnia sono stati gli ingredienti top per trascorrere una giornata divertente e spensierata in mezzo alla natura in un angolo ancora selvaggio di montagne distante poco più di un’ora di macchina da dove abito.

casera senons

giochi d’acqua

Durante l’intera giornata sono state veramente tante le occasioni di gioco e le curiosità che hanno arricchito questa esperienza. Inutile dire che i veri protagonisti di questa escursione sono stati proprio i bambini che con le loro domande, il loro entusiasmo e la loro vitalità hanno contribuito non poco a portare un po’ di sana allegria in una valle quasi dimenticata dal mondo.

Camminare in montagna costa fatica e sudore e normalmente ai bambini non piace farlo quando insieme a loro ci sono solo adulti, quasi sempre finiscono per annoiarsi e a lamentarsi per la fatica. Questo perché ai bambini non interessa ammirare i panorami, raggiungere la cima di un monte o ancora arrivare ad un rifugio X piuttosto che Y. La meta, importante per gli adulti, viene sostituita dai bambini dall’esperienza del momento. Ancora meglio se questa esperienza riescono a condividerla con altri bambini proprio come è successo in questa escursione.

Escursione a casera Senons: cosa abbiamo fatto

Una giornata decisamente intensa e molto lunga. Tanto divertimento no stop in un vero bagno di natura!

Alcuni momenti che hanno caratterizzato la giornata

  • Camminato per il verde pascolo di Casera Senons
  • Giocato nei ruscelli
  • Mangiato le fragoline di bosco
  • Guardato da vicino le tane delle marmotte
  • Visitato l’interno della casera Senons dove il pastore stava affumicando le ricotte
  • Visitato la vecchia stalla e salutato le capre
  • Bevuto l’acqua schifosa della sorgente sulfurea della Pussa
  • E per finire alcuni bambini hanno fatto il bagno nel laghetto del Tree Village, il primo villaggio tematico sugli alberi in Italia.

 

casera senons

Il bel pascolo di Casera Senons

Un grazie va a tutti i bambini, a Lara e a tutti i genitori che hanno seguito i loro figli con lo spirito giusto adatto alla situazione. Non ho sentito nessuno dei grandi lamentarsi, dire al proprio bambino stai attento perché ti sporchi o ancora non correre perché sudi…. Davvero un bel gruppetto, complimenti!

Alla fine proprio tutti, sia grandi che piccini si sono divertiti e spero proprio che questa giornata rimarrà a lungo tra i ricordi di ciascuno dei partecipanti.

casera senons

Uhm buone le fragoline!!!

Qualche info su come arrivare a casera Senons

Poco prima di arrivare a Claut (PN) si devia a sinistra seguendo le indicazioni per la Val Settimana – Rif Pussa. Lasciata la macchina al parcheggio in prossimità del rifugio (indicazioni per Val Senons) si deve risalire a piedi per circa un’ora la strada sterrata chiusa al traffico fino a raggiungere la bella casera. Dislivello circa 350 mt. Tempo di percorrenza circa 1 ora e mezza con i bambini.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *