iniziare a fare nordic walking

Come iniziare a fare Nordic Walking

Il Nordic Walking è una camminata naturale e dinamica alla quale viene aggiunto l’utilizzo funzionale di due appositi bastoncini. E’ una disciplina molto recente (1997) nata ufficialmente in Finlandia grazie alla tesi presentata dallo studente Marko Kantaneva ma che di fatto veniva praticata già molti anni prima come allenamento da parte dagli atleti della nazionale finnica di sci di fondo nel periodo estivo. Dopo nemmeno vent’anni il Nordic Walking ha conquistato tutto il mondo!

Se vuoi iniziare a fare Nordic Walking nel modo giusto è meglio però che tu sappia da subito alcune cose essenziali tutt’altro che scontate, altrimenti corri il rischio di buttare via il tuo prezioso tempo portando a spasso i bastoncini senza nessuna cognizione di causa.

Per ottenere i massimi benefici da questo sport, che sono veramente tanti, è infatti molto importante partire da una corretta esecuzione della tecnica utilizzando sempre e solo dei bastoncini che devono essere rigorosamente da Nordic Walking e non da trekking. Altra cosa fondamentale è scelta del terreno adatto alla pratica di questa attività che deve rispettare alcuni precisi parametri. Anche la scelta della calzatura giusta non è una cosa da sottovalutare.

iniziare a fare nordic walking

Ma andiamo per ordine e analizziamo i vari punti uno alla volta

Iniziare a fare Nordic Walking: cosa devi sapere

Per partire con il piede giusto e  facilitarti la vita ho riassunto le cose a mio parere fondamentali per un approccio corretto a questa bellissima attività che ha il pregio di costare poco e di essere adatta a tutti.

Da chi imparare la tecnica del Nordic Walking

E’ assolutamente necessario seguire un corso introduttivo per apprendere correttamente e progressivamente la successione dei movimenti, aspetto fondamentale per massimizzare i numerosi benefici di questo sport. Devi sapere che nel Nordic i bastoni vengono usati in modalità spinta e non in appoggio e può succedere che se il movimento non è eseguito correttamente, i benefici vengono meno e in alcuni casi si possono avere addirittura delle controindicazioni. Per questo è fondamentale in questa prima fase affidarsi soltanto ad istruttori qualificati che sapranno trasmetterti la giusta tecnica!

Il bastoncino da Nordic Walking

Come dicevo è fondamentale iniziare a fare Nordic Walking con un bastoncino specifico da Nordic Walking. Lo ripeto perché in molti non conoscono la differenza tra i bastoncini da Nordic Walking e quelli da Trekking. La differenza più macroscopica sta nel lacciolo: il lacciolo del bastoncino da Nordic Walking ha sempre un “sinistro” ed un “destro” ed è facilmente staccabile dall’impugnatura tramite il semplice sistema Click and go ogniqualvolta servono le mani libere. Questo specifico lacciolo permette con la sua forma simile ad un guantino di avere sempre ben saldo al polso il bastoncino e di riprenderlo velocemente dopo ogni spinta. Telescopici o ad asta fissa, in carbonio o in alluminio sono tanti e con caratteristiche diverse, anche nel prezzo, i bastoncini da Nordic Walking oggi disponibili sul mercato.
Un ottimo bastoncino da nordic walking entry level a buon prezzo che mi sento di raccomandare è lo Stride Vario di Gabel che puoi acquistare direttamente qui: GABEL Bastoncini nordic walking STRIDE VARIO NCS verde 700735053

Abbigliamento e calzature per fare Nordic Walking

Come abbigliamento sono da consigliare i tessuti tecnici traspiranti da modulare in base alle condizioni meteo (sole, vento, pioggia ecc..). Le giacche e i pantaloni devono lasciare la massima libertà di movimento e preferibilmente essere di tessuto morbido al tatto per evitare fastidiosi sfregamenti. Di fondamentale importanza sono le scarpe: rigorosamente da ginnastica con suola non troppo rigida  per facilitare una completa “rollata” del piede durante la camminata. Non meno importanti sono i calzini che devono necessariamente essere elastici, traspiranti e perfettamente aderenti al piede. L’uso di calzini inadeguati può causare la comparsa di fastidiose vesciche nei punti di maggior sfregamento.

Dove fare Nordic Walking

La scelta del terreno adatto a praticare il Nordic Walking è fondamentale per riuscire ad eseguire la tecnica corretta. Su questo aspetto voglio aprire una parentesi data la gran confusione che percepisco nei discorsi della gente: il Nordic Walking non centra proprio un bel niente con l’hiking ed il trekking! Le due attività si differenziano assai oltre per il tipo di bastoncino che viene usato, come abbiamo visto, anche per il terreno dove le due attività vengono praticate. Nel Nordic Walking infatti, per far si che il piede compia una rullata completa (appoggio tallone – rullio sul metatarso – spinta dell’alluce), è necessario che il terreno non superi la pendenza del  7-8%. Sopra tale pendenza si andrà progressivamente ad appoggiare il piede prima di piatto e poi addirittura la punta. Inoltre anche i bastoncini, che nel Nordic Walking vengono utilizzati in modalità spinta, nel caso di terreno troppo ripido finirebbero per essere usati in appoggio…

Di conseguenza il terreno ideale per fare Nordic Walking risulta quello a fondo naturale pianeggiante o al massimo in debole pendenza. Benissimo vanno i parchi delle città, le stradine di campagna e le dolci colline purché il fondo sia bello omogeneo. Eccezionale è fare  Nordic Walking al mare sulla sabbia battuta della battigia quando la marea è bassa (mattino presto e sera). Provatelo merita veramente!

iniziare a fare nordic walking

Il Nordic Walking si può fare anche sull’asfalto? Certo ma è più difficile e richiede maggiore concentrazione. L’asfalto non perdona le lacune tecniche!

Come avete potuto leggere per iniziare a fare Nordic Walking non servono poi tante cose…

Da istruttore della scuola Italiana vi invito a visitare il sito ufficiale della mia scuola. Qui potrete contattare direttamente l’istruttore più vicino alla zona dove abitate. Chi risiede in Friuli o nel Veneto orientale sappia che personalmente organizzo dei corsi base e delle uscite di mantenimento durante la bella stagione. Se vuoi saperne di più visita il mio nuovo programma con le date dei corsi base di nordic walking previsti per l’anno 2017!

Nella prossima puntata vi parlerò dei benefici del Nordic Walking che sono veramente tantissimi !

iniziare a fare nordic walking

 

 

8 commenti
  1. Francesca
    Francesca dice:

    Buongiorno! E finalmente qualcuno fa la dovuta chiarezza tra trekking e Nordic Walking.
    Aspetterò il post successivo relativo ai benefici della disciplina… e prima o poi chissà… magari mi cimenterò anch’io!

    Rispondi
  2. Stefano
    Stefano dice:

    Bell’articolo!

    Io i bastoncini da NW me li porto sempre, e all’occorrenza li trasformo in trekking. Fantastici, mi sembra di andare al doppio della velocità sia in piano che in salita. E in discesa su sentiero (o ancora di più, fuori sentiero) mi danno quella stabilità in più che non guasta mai.

    Rispondi
  3. melania
    melania dice:

    Io ho fatto il corso base a rate. .. cioè sarebbe in 4 volte volte , ma nel frattempo ho avuto un infortunio e mi sono fermata e sono ancora al secondo corso , ma poi il maestro è andato in ferie e io sono rimasta a metà :'(…consiglio i maestri di fare come fanno a Roma e cioè un corso di mezza giornata e non 4 ore a rate xche troppo dispersivo……poi tata pratica. .. io ora vado sull asfalto x comodità e metto i tappetti di gomma… chi sa se cammino bene… …però mi piace e vado a bomba …..

    Rispondi
    • sandra
      sandra dice:

      se vuoi imparare abbastanza bene la tecnica base ti assicuro che mezza giornata non basta. I nostri corsi ad esempio ,sono di 2 ore x 3 volte a settimana e ti dico che è ancora poco ,ma è il base ,poi c’è bisogno di km e km per prendere confidenza con i bastoncini e in seguito un’altra aggiustatina. Se puoi iscriviti ad un gruppo/associazione che pratica nordic walking e fatti dare una mano affinché non ti diventerà naturale il corretto gesto . Il NW è all’apparenza semplice ma non è così o meglio è semplice camminare nordico …non è semplice camminare bene. Se ti piace allora non prenderlo sotto gamba ,applicati e ne troverai giovamento. ciao

      Rispondi
  4. Piermario
    Piermario dice:

    Io uso con totale soddisfazione i bastoncini da NW anche in salite e discese montane. Trovo molto più comodi i loro laccioli, perché mi lasciano una totale libertà nell’impugnatura e anche a mano aperta ho sempre connessione e sostegno.
    Peraltro, vedo che sempre più corridori di ultra trail usano bastoncini con impugnatura da NW (esempio fresco fresco, il Tor des Géants che si sta correndo proprio in questi giorni!).
    Inoltre, ho sperimentato che nei Cammini l’uso dei bastoni da NW mi consente di avere una camminata più fluida, stabile e veloce anche con calzature più “robuste” rispetto a scarpe da running o trail running. E le mani non si stancano né si indolenziscono.

    Rispondi
  5. Ugo
    Ugo dice:

    Per completezza è possibile inserire una disanima sulle ev. controindicazioni e soprattutto se e quando si possono riscontrare? Ad esempio mutuandole dal trekking, ev. infiammazioni del tunnel carpale, riduzione del senso dell’equilibrio per abitudine ai 4 arti.

    Rispondi

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] in perfetta forma, anche quando hai solo degli scampoli di tempo libero? Hai mai pensato di iniziare a fare Nordic Walking? Posso anticiparti che i benefici del Nordic Walking sono veramente tanti per chi lo […]

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *