Ramponi o ramponcini per escursioni invernali in massima sicurezza

Ramponi o ramponcini da escursionismo? E’ la classica domanda ricorrente che è sulla punta della lingua di molti appassionati di escursionismo invernale. Una domanda giustificata dagli innumerevoli incidenti avvenuti negli ultimi anni e causati spesso da attrezzatura inadeguata. Al momento c’è molta confusione riguardo l’uso dei ramponi e dei ramponcini. Con questo post spero di fare un po’ di chiarezza.

Bene Iniziamo a parlare di questo argomento con una constatazione: negli inverni secchi con poca neve vi è una maggiore possibilità di incontrare tratti  di sentiero gelati o ghiacciati. La poca neve al suolo per effetto dei repentini sbalzi di temperatura si trasforma velocemente in ghiaccio. Più la pellicola di ghiaccio è sottile più è difficilmente individuabile anche da parte di un occhio esperto e maggiori saranno i rischi di scivolata per l’escursionista.

Ramponcini da escursionismo limiti e condizioni d’uso

Negli ultimi anni i ramponcini da escursionismo  hanno avuto una grande diffusione tra gli appassionati di montagna. Si adattano facilmente a qualsiasi scarpa o scarpone grazie ad una fascia elastica, le punte sono più corte rispetto ai ramponi classici. Sicuramente si tratta di attrezzi comodi, utili ma con dei ben limiti precisi. Permettono la progressione in sicurezza su suolo ghiacciato solo su stradine e sentieri molto facili.

Il loro utilizzo è consigliato

  • su stradine e sentieri con pendenze minime in linea di massima inferiori ai 20°
  • In zone non esposte dove in caso di caduta vi è possibilità di arresto.
  • Per passeggiate su strade innevate nelle località di montagna
ramponi o ramponcini

Ramponcini da escursionismo

I ramponcini essendo sprovvisti di punte anteriori e antizoccolo risultano molto pericolosi in tutte le altre situazioni dove è d’obbligo, per la progressione in massima sicurezza, l’utilizzo di ramponi da alpinismo veri e propri. Il costo di un buon paio di ramponcini da escursionismo oscilla tra i 25 e i 45 euro. Eventualmente in mancanza di ramponcini da escursionismo si possono usare anche le ciaspe per avere un miglior grip su stradine ghiacciate. Quasi tutte le ciaspole presenti sul mercato sono infatti munite di rampone.Utilizzare le ciaspole solo per avere il supporto del rampone comporta il consumo precoce del rampone stesso e un maggiore dispendio energetico.

Ramponi classici. Utilizzo e capacità d’uso.

Sono attrezzi fondamentali per l’attività alpinistica e scialpinistica su neve e ghiaccio ma anche per chi pratica escursionismo invernale su sentieri ripidi ed esposti. Si differenziano in base al loro utilizzo.
Il mercato offre ramponi per l’alpinismo classico, per scialpinismo e per arrampicate su cascate di ghiaccio, I ramponi sono costituiti da una struttura metallica (in acciaio o alluminio) con varie punte (generalmente 12) e da un sistema di allacciatura che li stabilizza allo scarpone.

ramponi o ramponcini

Rampone

Lo scarpone deve essere a sua volta compatibile per la calzata di ramponi classici, semiautomatici e automatici. Un buon paio di ramponi di ultima generazione può costare anche 150-200 euro. Per il loro utilizzo in sicurezza richiedono una certa pratica. Quasi sempre l’utilizzo del rampone classico è affiancato dall’uso della piccozza.

Per concludere la scelta di utilizzare ramponi classici o ramponi da escursionismo è determinata dal tipo di percorso che intendiamo affrontare e in parte anche dal nostro grado di preparazione.

Buone escursioni invernali con l’attrezzatura più giusta nella speranza che arrivi la neve !

1 commento

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *