Monte Tremol: sci freeride a Piancavallo

sci freeride a Piancavallo

Presentazione

La piramide del Monte Tremol presenta un terreno molto interessante per lo sci freeride a Piancavallo. La cima di questa bella montagna è facilmente accessibile a piedi dalla Val dei Sass (punto di arrivo della stazione della seggiovia del Tremol 2), lungo la cresta sud ovest, anche senza ricorrere alle pelli e all’attrezzatura da scialpinismo. Dalla cima del Monte Tremol ogni freerider può scegliere, in base alle condizioni della neve e alle proprie capacità, ben tre linee di discesa di lunghezza e caratteristiche assai diverse tra loro.

Accesso stradale

Piancavallo (PN) si raggiunge:

  • Da Trieste/Udine sulla A4 una volta giunti a Portogruaro proseguire in direzione Pordenone sulla A28. Quindi proseguire (circa 30 km) per Aviano e Piancavallo.
  • Da Venezia/Mestre (direttrici Milano-Roma) ci sono 2 possibilità: 1) Proseguire sulla A4 fino a Portogruaro e poi sulla A 28 sino a Pordenone, quindi proseguire per Aviano e Piancavallo. 2) Proseguire sulla A27 sino a Conegliano, proseguire sulla SS Pontebbana fino a Orsago, poi Cordignano, Caneva, Polcenigo, Budoia, Aviano e da qui salire sino a Piancavallo.

Mappa del comprensorio

Piste e impianti di Piancavallo (PN)

Salita al Monte Tremol

Dall’arrivo della seggiovia della Val dei Sass, scendere per la pista 100 metri e risalire a sinistra il corto pendio della vecchia pista del Tremol 2 fino ad arrivare alla base dell’evidente cresta (cartello Cai dell’ Alta Via dei Rondoi). Da qui, per per erba e roccette  (breve ma non difficile tratto attrezzato), si raggiunge  un ripetitore verde. Rimanendo a sinistra del ripetitore si sale un breve ma ripido tratto di circa 10 mt (nel caso di neve ghiacciata meglio calzare i ramponi) fino ad uscire sul filo di cresta. Da qui si segue la cresta e, con percorso molto panoramico, si raggiunge senza particolari difficoltà la vetta del Monte Tremol 2007 mt. Dislivello salita : 250 mt / Ore 0.30

Fuori pista 1

Il percorso più frequentato e più sicuro è quello che scende verso sud e termina sulla pista Salomon, nei  pressi del Rifugio Arneri. La pendenza variabile dai 30 ai 35° e gli ampi spazi permettono una sciata remunerativa e di soddisfazione lungo tutto il percorso. L’esposizione a pieno sud del pendio, unita alla relativa vicinanza alla pianura dello stesso, aiuta la rapida trasformazione del manto nevoso e fa si che anche in pieno inverno sia possibile sciare in alcune giornate su ottimo firn. Tuttavia, anche in considerazione che tale percorso termina proprio su una pista da sci, si raccomanda di percorrerlo solo in presenza di condizioni di buon assestamento del manto nevoso.

Difficoltà : S3 / Lunghezza discesa: 450 mt c.a

Fuori pista 2

Il secondo percorso ricalca il fuori pista 1 per i primi 200 mt per poi raggiungere Piancavallo lungo la Val Sughet. Propone una discesa più lunga ma più laboriosa e lontana dalle piste da sci. Questo itinerario, che si sviluppa totalmente in un ambiente di vera montagna, offre un percorso più severo, lontano dalle piste, ed è destinato a sciatori con una certa esperienza che sappiano valutare correttamente le condizioni della neve, soprattutto lungo il tratto di pendio che scende verso est-nord-est in Val Sughet. La parte bassa è costituita da un fitto bosco di faggi che non preclude però la possibilità, con condizioni di buon innevamento, di essere interamente percorsa con gli sci.

Difficoltà: S3 / Lunghezza discesa: 700 mt

Fuori pista 3

Il terzo percorso, quello che scende direttamente in Val Sughet per la parete est del Monte Tremol, rappresenta la discesa più impegnativa. E’ un itinerario assai poco frequentato e con pendenza piuttosto sostenuta (40°-45° con un breve tratto a 50°) soprattutto lungo il ripido canale che sfocia in Val Sughet. Assicurarsi bene delle condizioni della neve e dei pendii in generale prima di affrontare la discesa anche perché la parte bassa non è visibile dall’alto e numerose sono le  rocce affioranti che delimitano il canale  di uscita.

Difficoltà: S4 i primi 200 mt fino in Val Sughet poi si scende per il fuoripista 2 / Lunghezza: 700 mt

 

Galleria itinerario

Tutti gli itinerari

Articoli correlati

stagione migliore
valanghe
località turistiche invernali
natale in trentino
pericoli della montagna
vecchia seggiovia
lavorazione sci
sciare a fine stagione
divieti in montagna