Un’infinita discesa con gli sci dal Wildspitze, la seconda vetta più alta dell’Austria

Wildspitze

Gruppo montuoso

Otztal – Tirolo austriaco

Presentazione itinerario

Il Wildspitze è la più alta cima del Tirolo e la seconda vetta dell’Austria dopo il Grossglockner. A differenza di quest’ultimo ha il pregio di offrire la possibilità di scendere con gli sci da poco sotto la cima. L”infinita discesa, di oltre 2000 mt di dislivello, si snoda lungo il ghiacciaio del Taschachferner fino a Mittelberg  mentre la salita risulta tutto sommato breve, grazie alla possibilità di utilizzare gli impianti del Pitztaler Gletscher per raggiungere il ghiacciaio. E’ una gita che non presenta particolari difficoltà tecniche tuttavia, per l’esistenza di numerosi crepacci e per la vastità del ghiacciaio, è consigliabile non abbandonare mai il tracciato (nei punti più pericolosi alcuni paletti indicano il percorso migliore) ed intraprendere questa uscita solo in presenza di buone condizioni meteo e di stabilità del manto nevoso. Gli ultimi 50 metri sul crinale roccioso  per raggiungere la cima presuppongono l’utilizzo di piccozza e ramponi.

Accesso stradale

Mittelberg 1736 mt è un centro turistico estivo ed invernale situato al termine della  lunga valle di Pitztal nel tirolo austriaco e si raggiunge:

  • Venendo da sud: Autostrada del Brennero, Innsbruck, Inntal, uscita Imst
  • Venendo da nord: Autostrada Inntal , via Kufstein, Innsbruck , uscita Imst- Garmisch, Passo Fern, Imst.
  • Venendo da est: Autostrada via Salisburgo, Innsbruck, Inntal, uscita Imst
  • Venendo da ovest: Tunnel di Arlberg, autostrada Inntal, uscita Imst/Pitztal

Punto di partenza

Mittelberg 1736 mt

Esposizione

Nord- nord ovest

Difficoltà

BSA

Dislivello

750 mt in salita e 2000 metri in discesa

Tempo salita

2 ore e mezza

Attrezzatura

Corda, picozza e ramponi

Periodo consigliato

Da marzo a maggio

Descrizione salita

Da Mittelberg con il trenino sotterraneo del Pitztaler Gletscher si raggiunge il ghiacciaio a 2840 metri. Da qui, utilizzando gli impianti di risalita, in breve si giunge al valico di Mitterberg Joch, m.3166, da dove è ben visibile la meravigliosa cima emergente dai  ghiacci della Wildspitze e il percorso di salita da seguire. Si scende quindi sul versante opposto agli impianti per circa 100 metri fino ad un pianoro sul Taschachferner. Attaccate le pelli agli sci, si inizia la comoda risalita del vasto ghiacciaio tra grandi seracchi in direzione di una evidente sella (Brochkogeljoch). Poco prima di raggiungere la sella si devia a sinistra e si prosegue, con tratti di falsopiano alternati ad altri a maggiore pendenza, fino a raggiungere un piccolo terrazzo panoramico sotto il breve crinale roccioso che caratterizza la sommità del Wildspitze. Qui si depositano gli sci e si calzano i ramponi. Si percorrono gli ultimi 50 metri di dislivello su terreno misto fino alla grande croce di vetta. Grandioso il  panorama!

Descrizione discesa

La discesa dalla cima del Wildspitze, lungo la valle Taschachtal, è la vera chicca di questa gita. Ha uno sviluppo di oltre 20 km per 2000 metri di dislivello! Dalla cima si scende per l’itinerario di salita fino a tornare alla base del Mittelberg Joch per  poi continuare la discesa lungo l’impressionante Taschachferner (ghiacciaio di Taschac), facendo particolarmente attenzione ai crepacci nella parte terminale del ghiacciaio in corrispondenza dei cambi di pendenza. Fuori dal ghiacciaio si continua a scendere a valle molto dolcemente attorniati da vecchie morene. Più in basso si continua per terreno pressochè pianeggiante fino a raggiungere  Mittelberg. Nell’ultimo tratto, a causa della mancanza di pendenza, occorre spingere un po’.

Galleria itinerario

Tutti gli itinerari

Articoli correlati

stagione migliore
valanghe
località turistiche invernali
natale in trentino
pericoli della montagna
vecchia seggiovia
lavorazione sci
sciare a fine stagione
divieti in montagna