scarpe da montagna

Trekking: come scegliere le scarpe da montagna ideali

Oggi come non mai il mercato offre una miriade di scarpe da montagna per escursioni e trekking. Ma come orientarsi nella scelta?

Ogni azienda del settore ha diversificato la propria offerta producendo scarponi, scarponcini, scarpe basse di ogni tipo con caratteristiche e per usi diversi. In mezzo a questa vera e propria giungla è molto facile sbagliarsi ed acquistare un prodotto che non corrisponde alle proprie reali esigenze.

Anche in giro per le montagne vedo purtroppo molta confusione. Mi è capitato di incontrare persone con grossi e pesanti scarponi da montagna modello “Nanga Parbat” percorrere facili sentieri tracciati come autostrade mentre al contrario vederne altre rischiare la vita in scarpe da ginnastica cercando di gradinare su ripidi nevai….

Tra questi due estremi esiste per fortuna una via di mezzo dettata dal buon senso e da poche e semplici informazioni che possono fare la differenza sia per quanto riguarda il comfort e sia per una maggiore sicurezza.
banner728x90-mountain-rider-estate2016

Consigli per l’acquisto delle scarpe di montagna

Proprio per evitare di sbagliare, prima di entrare in negozio per l’acquisto delle scarpe da montagna, consiglio vivamente di avere già le idee ben chiare circa l’uso che se ne farà, tenendo presente che non tutti i percorsi vogliono le stesse scarpe. Sapere in anticipo il tipo di terreno e il fondo dei percorsi su cui ci si vuole cimentare contribuisce non poco a partire con il piede giusto per questo delicato acquisto.

Altra cosa importante è fare un analisi onesta delle proprie capacità e del proprio stato di allenamento medio, tenendo conto anche di fattori quali l’età e gli eventuali traumi pregressi agli arti inferiori. Un certo tipo di scarpa, calzata da una persona allenata e preparata, può essere il top mentre può risultare difficile da gestire per chi non ha la stessa esperienza e preparazione.

Faccio un esempio: un escursionista navigato o un alpinista con buone doti di equilibrio e di destrezza non avrà nessuna difficoltà a scendere con le scarpe basse leggere da approach o da trail un ripido ghiaione franoso in sicurezza. Cosa non proprio così scontata per il turista della domenica con ai piedi le stesse scarpe, che beneficerà invece di una scarpa un po’ più strutturata e con suola più scolpita.

Personalmente nel caso di escursioni in giornata, che non prevedono discese di lunghi ghiaioni o tratti in alta montagna dove è possibile trovare neve, mi trovo benissimo con scarpe da montagna basse del tipo trail runnig (marca preferita LaSportiva). Scarpe leggere, sensibili e che permettono una camminata comoda, piacevole e veloce. Il piede suda poco e rischio quasi pari a zero di vesciche. C’è però da dire che queste scarpe, rispetto allo scarpone, hanno una durata nel tempo inferiore. In secondo luogo per il fatto di avere la caviglia libera è richiesta maggiore attenzione nella camminata nei tratti più sconnessi per evitare possibili distorsioni, soprattutto durante le discese e a fine giornata, quando la stanchezza si fa sentire. Attenti a chi vi propone scarpe da montagna in Gore-Tex; questa membrana non facilita la traspirazione del piede per cui, acquistando una calzatura in Gore-Tex, può capitare che, per evitare di inumidire il vostro piede con qualche goccia di rugiada mattutina, sia il vostro stesso sudore a tenerlo bagnato tutto il giorno!!!

L’uso del classico scarpone alto e robusto  lo limiterei ai sentieri difficili e poco battuti, ai percorsi che prevedono la discesa di lunghi ghiaioni o l’attraversamento di ripidi pendii erbosi e di tratti innevati. Sicuramente è la soluzione che mi sento di consigliare per chi ha sofferto o soffre di problemi alle caviglie (distorsioni ecc..) o per chi affronta lunghi percorsi di più giorni con zaini pesanti sulle spalle. In tutti questi casi la scelta dello scarpone classico da montagna con suola vibram di buona struttura rimane l’opzione ideale e senz’altro la più sicura.

Un buon compromesso per chi fa escursionismo non molto impegnativo è sicuramente lo scarponcino Mid leggero. Questo tipo di calzatura ha il vantaggio di sostenere e fasciare sufficientemente il piede senza avere l’ingombro e il peso dello scarpone classico.

Nel caso di trekking di più giorni, dove è possibile incontrare diversi tipi di terreno e con svariati tipi di fondo (sentiero facile, ghiaioni, terreno innevato ecc…) è un ottima soluzione alternare, in base alle diverse situazioni  le scarpe da montagna basse allo scarpone. Qualche etto in più sulla schiena quando una delle due calzature rimane nello zaino, può garantire una maggiore sicurezza, può evitare spiacevoli rimpianti e qualche fastidiosa vescica.

 

scarpe da montagna

Una volta individuato il tipo di calzatura che fa per voi non esitate a provare in negozio modelli di più marche.

Armatevi di santa pazienza e cercate di concentrarvi sulle sensazioni che la scarpa trasmette al vostro piede. La calzatura giusta deve essere confortevole, avvolgente e non presentare pressioni né vuoti. Il piede deve rimanere ben disteso e senza costrizioni di sorta. In unica parola: deve essere precisa!

Importante: provate sempre le scarpe da montagna indossandole con il calzino adatto a quello specifico tipo di scarpa (il calzino adatto per una scarpa da trail running non è adatto per uno scarpone strutturato).

Insomma scarponi classici, scarponcino Mid o scarpa bassa, ormai è questo da tempo il dilemma che accompagna ogni appassionato in negozio al momento della scelta.

Oggi le scarpe da montagna  ideali esistono  più che mai ma bisogna sapersele conquistare prima di tutto facendo un attenta e scrupolosa valutazione circa le proprie reali esigenze. Solo allora ci si può fidare di entrare in negozio per l’acquisto!

17 commenti
  1. minecraft
    minecraft dice:

    It’s really a cool and helpful piece of info. I’m happy that you simply shared this helpful info
    with us. Please stay us up to date like this. Thanks for sharing.

    Rispondi
  2. Massimo
    Massimo dice:

    Ciao…ho letto il tuo articolo e ti ringrazio.
    Per un cammino come Santiago o la Francigena cosa ti sentiresti di consigliare basso o mid?
    Max

    Rispondi
  3. ut=83878c91171338902e0fe0fb97a8c47a http://www.garagecommerce.com/businesses/10740014/title-loans-express/title-loans/ca/salinas/93901 http://www.contractspot.com/contractors/company-info.php?PHPSESSID=8qqn5jv7lr0qvt7pb08poioa60 http://www.bizlistonline.u
    ut=83878c91171338902e0fe0fb97a8c47a http://www.garagecommerce.com/businesses/10740014/title-loans-express/title-loans/ca/salinas/93901 http://www.contractspot.com/contractors/company-info.php?PHPSESSID=8qqn5jv7lr0qvt7pb08poioa60 http://www.bizlistonline.u dice:

    This design is spectacular! You certainly know how to keep a reader amused.
    Between your wit and your videos, I was almost moved to start
    my own blog (well, almost…HaHa!) Wonderful job.
    I really enjoyed what you had to say, and more than that, how you presented it.
    Too cool!

    Rispondi
  4. Raffaele
    Raffaele dice:

    Cito dall’articolo:
    Attenti a chi vi propone scarpe da montagna in Gore-Tex; questa membrana non facilita la traspirazione…
    Il Goretex è impermeabile ma traspirante, non comprendo la frase succitata.
    Di solito le scarpe hanno una membrana interna in goretex per l’acqua.

    Rispondi
  5. Umberto90
    Umberto90 dice:

    Ho intenzione di comprare un paio di scarpe da camminata, ma avrei comunque bisogno di qualche consiglio. Quante tipologie di scarpe da camminata ci sono? Esistono modelli estivi ed invernali oppure un paio va bene per ogni stagione? Di che materiale conviene prenderle e poi ogni quanto tempo bisogna cambiarle? Per quanto riguarda i numeri, devo fare affidamento a quello che già uso normalmente oppure le scarpe da camminata hanno una numerazione differente? Ho visto sul sito UpSport un articolo sulle scarpe da camminata, con diversi modelli. Quale modello mi consigliereste?

    Grazie mille per le risposte 🙂

    Rispondi
  6. Agnese
    Agnese dice:

    Grazie per queste informazioni. E per quanto riguarda i calzini? Quali sono piu’ adatti soprattutto per lo scarpone classico e semirigido per tenere il piede caldo quando per esempio si cammina su neve o ghiacciaio, limitando l’ingombro?
    Grazie!

    Rispondi

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] sentieri poco battuti e lunghi ghiaioni. Se ti interessa approfondire questo argomento leggi: Come scegliere le scarpe da montagna ideali. Altra cosa da non sottovalutare è come allacciare le scarpe da montagna. Durante la salita è […]

  2. […] Eccetto l’Alta via n° 6 tutte le altre hanno un’ampia disponibilità di punti d’appoggio. Quindi non serve assolutamente portare via la “casa” nello zaino soprattutto se si decide di pernottare esclusivamente presso rifugi (soluzione più comoda). In questo caso non serve il sacco a pelo ma basta un leggerissimo sacco-lenzuolo. Un paio di pantaloni, un pile, una giacca in gore-tex leggera,  due magliette di ricambio e un piccolo kit di pronto soccorso costituiscono l’equipaggiamento di base per essere sufficientemente attrezzati senza rompersi la schiena! Uno zaino di max 35-40 lit è più che sufficiente per percorrere un alta via! Consigliati i bastoncini da trekking dato che lo zaino sarà comunque un po’ più pesante di quello utilizzato per le escursioni in giornata. E’ quasi inutile sottolineare che chi ambisce ad un alta via debba presentarsi il giorno della partenza con ai piedi le giuste calzature da montagna. […]

  3. […] Il Nordic Walking si fa senza zaino sulle spalle. Questo per avere una maggiore mobilità delle braccia e una migliore spinta in avanti del corpo. Per quanto riguarda invece le calzature devi sapere che  nel Nordic Walking l’unica scarpa in grado di regalarci una buona rullata del piede è quella da ginnastica morbida tipo jogging o trail (con suola più scolpita per chi privilegia i terreni sterrati o a fondo naturale). Se invece vuoi saperne di più per quanto riguarda le calzature da trekking leggi questo articolo. […]

  4. […] merito alle calzature da montagna da utilizzare nelle giornate di pioggia è quasi ovvio propendere per lo scarpone piuttosto che per […]

  5. […] succede anche per gli sci e per le calzature da trekking, per individuare lo zaino che fa per voi occorre prima di tutto sapere in anticipo l’uso che […]

  6. […] crisi ed è a basso impatto ambientale. Se non si scelgono percorsi impegnativi, bastano un paio di calzature comode  un’ abbigliamento adeguato alla stagione ed un po’ di forza di volontà soprattutto […]

  7. […] per l’abbigliamento da trekking come per le scarpe da montagna  si può dire che non esiste un set di capi valevole per tutte le situazioni, ma abbinamenti di […]

  8. […] per l’abbigliamento da trekking  come per le calzature da montagna  si può dire che non esiste un set di capi valevole per tutte le situazioni, ma abbinamenti di […]

  9. […] per le calzature da montagna anche per l’abbigliamento si può dire che non esiste un set di capi valevole per tutte le […]

  10. […] – Le calzature da montagna ideali per escursioni e trekking […]

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *