natale in montagna

Natale in montagna lontano dalla folla

Il Natale è ormai alle porte e come ogni anno saranno in molti quelli che sceglieranno la montagna come destinazione per passare qualche giorno di vacanza. Molto spesso però passare il Natale in montagna vuol dire gran confusione, ingorghi, e tanta tanta gente concentrata negli stessi posti. Se quest’anno hai voglia di un po’ di tranquillità, qui potrai trovare alcuni spunti interessanti su alcune località di montagna non presi d’assalto dalla folla.

Lo so, in questo periodo le proposte sono tante e alettanti ma se la tua intenzione è veramente quella di staccarti dalla massa la prima regola importante da seguire è quella di togliere anziché aggiungere: togliere chilometri di piste da sci e numero di alberghi e ristoranti. Solo dopo aver fatto questa operazione ti sarà possibile smarcarti da tutti gli altri per trascorrere una vacanza serena, senza stress e a ritmi più lenti.

Se però ti manca il tempo da dedicare alla ricerca di queste isole tranquille leggi bene questo articolo perché tra poco ti svelerò cinque destinazioni per un Natale in montagna lontano dalla folla. Si tratta di luoghi che ho avuto la fortuna di visitare personalmente e che mi sono rimasti nel cuore per la pace che hanno saputo trasmettermi. Per quanto riguarda la collocazione geografica posso anticiparti che tutte le magnifiche cinque sono comprese nella zona nord orientale delle Alpi (Alto Adige, Veneto, Friuli e Austria) e che, pur accomunate dalla tranquillità, hanno caratteristiche assai diverse tra loro e sono quindi in grado di incontrare gusti diversi.
logo

Cinque località per un Natale in montagna via dalla folla

  • Lappago (BZ) 1436 mt – Alto Adige. E’ un piccolissimo paese ai piedi delle alte cime dello Zillertal ubicato in fondo alla Valle Selva dei Molini sulla punta più settentrionale dell’Italia. Qui vi sembrerà di essere davvero fuori dal mondo anche se le possibilità di fare una vacanza attiva di certo non mancano. Alcuni anni fa mi  regalai in questo posto una vacanza indimenticabile a basso costo ma di vero relax presso il maso Schusslehrhof dove ho potuto sperimentare per la prima volta il bagno di fieno. Favoloso!

natale in montagna

  • Pejo (TN) 1400 mt – Trentino. Questa piccola località turistica rinomata per le sue terme, compresa all’interno del parco Nazionale dello Stelvio, è posta nell’omonima vallata che si dirama dalla Val di Sole . Rispetto alla vicina e famosa Madonna di Campiglio, spesso sovraffollata, Pejo è un posto perfetto per chi si vuole regalare una vacanza di vero benessere all’insegna dell’abbinamento sci – terme e relax. Una cosa da non sottovalutare sono i prezzi degli alloggi. Li ho trovati davvero competitivi!
natale in montagna

Ingresso terme di pejo

  • Sauris (UD) 1200 mt -Friuli. E’ un piccolo e autentico borgo di montagna nel cuore della Carnia situato in una suggestiva conca in fondo alla stretta valle del Lumiei. Sauris è strettamente legato al nome del famoso prosciutto crudo locale, il prosciutto di Sauris appunto, un prosciutto leggermente affumicato ormai famoso in tutto il mondo e vera delizia per i buongustai. D’inverno Sauris è il luogo ideale per chi vuole cimentarsi in escursioni con le ciaspole o in dolci percorsi con gli sci da fondo. Anche i bambini potranno divertirsi con la pista da slittino ed imparare a sciare presso l’unica sciovia del paese quasi sempre non affollata. Insomma Sauris è il posto giusto per chi vuole coniugare in un’unica vacanza ambiente puro e preservato, antiche tradizioni e speciale enogastronomia.
natale in montagna

Suggestiva immagine notturna di Sauris

  • Coi di Zoldo (BL) 1500 mt – Veneto. Il più alto paese di tutta la Val Zoldana è posto in una magnifica terrazza al sole proprio alle pendici meridionali del Monte Pelmo (3168 mt), una delle montagne più belle e famose delle Dolomiti. Questa piccola frazione di Zoldo Alto ha la particolarità di ospitare alcuni tra i più antichi e caratteristici fienili di tutta la Valzoldana. Questi fienili, in dialetto locale detti Tabià, sono davvero unici nel loro genere in tutte le Alpi e sono allineati a picco sulla valle che precipita proprio sotto. A parte un manipolo di case, un vecchio albergo e i famosi Tabià a Coi non c’è proprio nulla. Qui vi regna la pace assoluta accompagnata da un panorama ineguagliabile sul  monte Civetta e sul monte Pelmo anche se Pecol e il comprensorio sciistico del Civetta non sono poi così lontani…
natale in montagna

Coi con i suoi caratteristici Tabià

  • Mallnitz (AUT) 1190 mt – Carinzia. Questo villaggio circondato da alcune delle più belle cime degli Alti Tauri fa parte del consorzio Perle delle Alpi per la sua particolare attenzione al turismo sostenibile e alla mobilità dolce. Per questo Mallnitz offre  un’efficace rete di trasporto pubblico gratuito (taxi e skibus) in grado di far dimenticare la macchina ai suoi visitatori almeno in vacanza! Se visitate Mallnitz non perdetevi l’occasione di fare una puntatina alla Stockerhutte, un romantico rifugio aperto anche d’inverno immerso in una grande foresta di abeti secolari. La Stockerhutte può essere raggiunta benissimo anche a piedi dal centro del paese con una bella passeggiata sulla neve a fondo battuto. Varcata la porta del rifugio entrerete in un ambiente rustico ed accogliente con un grande camino attorno al quale potrete gustare alcuni buonissimi piatti tipici. Provato, veramente eccezionale!. Per chi ha bambini consiglio vivamente di fare un salto al Tauernbad un’economica piscina d’acqua calda con giochi per i più piccoli dotata anche di zona sauna.
natale in montagna

Mallnitz: gita a cavallo sotto la neve

Tu hai mai provato a passare un Natale in montagna lontano dalla folla? Conosci altri posti con queste caratteristiche e vuoi condividerli con noi? Lascia un commento!

Link utili per maggiori info riguardo le singole località di montagna qui proposte:

Lappago / Pejo / Sauris / Coi / Mallnitz/

Ti potrebbe interessare anche sciare con i bambini piccoli senza stress.

 

 

 

4 commenti
  1. Stefano
    Stefano dice:

    Sarò di parte ma io adoro Asiago (VI): il paese è abbastanza grande da offrire tutto il necessario, ha qualche turista ma non troppi. Gli impianti sciistici sono discreti, ed ha una pista da fondo fra le migliori della zona.

    Rispondi
  2. Gianky
    Gianky dice:

    Grazie per le dritte, credo proprio che una visita a Lappago la farò quanto prima. Sono frequentatore da sempre della zona per le vacanze estive e invernali. Da qualche anno ho trovato il mio angolo di paradiso in fondo alla val Racines (Racines di dentro – Vallettina) che consiglio a tutti. Ciao !

    Rispondi

Trackbacks & Pingbacks

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *