iniziare a fare scialpinismo

Sci alpinismo: come iniziare a praticarlo

Ogni inverno sono sempre di più le persone a cui lo sci da pista comincia a stare un po’ stretto e si chiedono come iniziare a fare sci alpinismo. Alcuni di questi curiosi possono attingere informazioni da amici e parenti, che lo praticano di già, altri invece devono documentarsi autonomamente. In questo articolo cercherò di riassumere, in base alla mia esperienza, come muoversi per iniziare a fare sci alpinismo in sicurezza.

Consigli utili per iniziare a fare sci alpinismo

In linea di massima posso dire che questo sport, dove gli sci vengono usati fuori dai percorsi battuti quali unici mezzi di locomozione oltre che per scendere anche per salire, è alla portata di molti ma non per tutti. Come tutti gli sport di resistenza, richiede fatica e, soprattutto all’inizio, una certa forza di volontà. Proprio per questo lo skialp va affrontato per gradi, senza scoraggiarsi se le prime uscite risulteranno un po’ deludenti.

Almeno all’inizio, eviterei una troppo precoce specializzazione in una delle branche di questo sport.  Le classiche gite in ambiente, da fare in giornata, che prevedono la salita e la discesa per lo stesso percorso vanno benissimo per acquisirne  le basi. Cercate di apprendere il meglio da tutti quelli che ne sanno più di voi facendo tesoro degli insegnamenti evitando di ghettizzare questo o quello.

alta via n 1

Presupposti di base per iniziare a fare sci alpinismo

  • Preparazione tecnica. Sembrerà una cosa ovvia ma per iniziare a fare sci alpinismo occorre almeno saper sciare discretamente in pista! Una corretta impostazione e un buon controllo degli sci in pista aiuteranno enormemente anche nel fuoripista, dove tutti gli errori di impostazione si pagano cari. C’è anche da dire però che, durante le prime uscite, anche dei  bravi sciatori possono faticare non poco ad adeguarsi alle diverse condizioni della neve che si possono trovare in fuori pista. Lo sci alpinismo può dare molte soddisfazioni ma ancora di più a chi sa sciare decentemente!
  • Preparazione fisica. Una buona preparazione fisica di base aiuterà non poco ad affrontare meglio la fatica delle prime uscite, soprattutto se non si è ancora in possesso di una buona tecnica sia di salita che di discesa. Un valido allenamento per prepararsi alle prime uscite è quello di camminare a passo spedito per i sentieri di montagna o fare delle uscite in mountain bike di alcune ore in collina o in montagna.

 Con chi iniziare a fare sci alpinismo

iniziare a fare sci alpinismoPer chi volesse avvicinarsi a questa disciplina, consiglio vivamente di frequentare uno dei tanti corsi organizzati dal Club Alpino Italiano o meglio ancora dalle guide alpine che sono i professionisti  della montagna numero uno. Questo primo step, direi quasi obbligatorio, costituisce un buon punto di partenza per ogni nuovo sci alpinista. In questi corsi viene insegnato agli allievi l’uso dell’Arva e come ci si deve comportare per rendere efficace e veloce l’autosoccorso nel caso di persona o più persone travolte da valanga. Il bravo istruttore o la brava guida cercherà di trasmettervi le proprie conoscenze tecniche e la propria esperienza dell’ambiente invernale. Durante le prime uscite in ambiente si incomincerà a conoscere la neve,  la condotta da tenere durante la gita e i tracciati più sicuri da seguire in salita e in discesa.

Attrezzatura  di base per iniziare a fare sci alpinismo

L’attrezzatura da scialpinismo è piuttosto costosa ed è importante quindi non sbagliare. Per le prime uscite si può valutare anche di prenderla a noleggio oppure usata (gli scarponi meglio di no) e, solo in un secondo momento, provvedere all’acquisto ex novo quando si sarà sicuri di proseguire con la pratica di questo sport. Ho conosciuto più di qualcuno che ha speso una fortuna per poi vendere tutto dopo due o tre uscite!

Ma esaminiamo nel dettaglio come si compone l’attrezzatura per iniziare a fare scialpinismo:

        • Kit Arva+Pala+Sonda. Data la loro importanza, ho volutamente messo al primo posto della lista questi fondamentali strumenti per l’autosoccorso, che ogni sci alpinista dovrebbe sapere usare e avere con se  in tutte le uscite. L’arva è un dispositivo che permette di localizzare una o più persone travolte da una slavina, sonda e pala aiuteranno rispettivamente nella fase dell’individuazione specifica del travolto e in quella successiva del disseppellimento. Una persona estratta entro 15 minuti sopravvive nel 92% dei casi, se non ha riportato altre lesioni. Dopo, invece, il pericolo di morte cresce esponenzialmente con il passare del tempo! Costo medio Kit Arva+pala+sonda 300 euro.

      • Scarponi. Quelli specifici da scialpinismo hanno la peculiarità che possono essere usati nelle due modalità Walk, per la salita o quando si deve camminare, and Ski, per la discesa. La scelta degli scarponi va fatta con molta attenzione. Uno scarpone troppo largo, troppo stretto, non adatto al nostro piede può farci passare le pene dell’inferno! Prezzo 350 – 450 euro
      • Sci. Per iniziare va benissimo uno sci da scialpinismo con un sotto piede dagli 80 ai 90 mm. di larghezza. Per essere facilmente manovrabile, sia in salita che in discesa, si consiglia di comprarlo di lunghezza di 5 -10 cm in meno della propria statura. Un pacchetto medio sci+attacco può variare indicativamente dai 500 ai 700 euro
      • Attacchi. La cosa che differenzia maggiormente l’attacco da scialpinismo dall’attacco da sci alpino, usato in pista, è il fatto di avere la possibilità di sbloccare il tallone. Durante la salita il tallone resterà libero per poi essere bloccato prima di iniziare la discesa. Gli attacchi più venduti e collaudati sono prodotti dalle seguenti ditte: Dynafit, Marker, Silvretta e Fritschi (Diamir).
      • Pelli di foca. Sono delle pelli adesive tagliate su misura che si applicano in salita alla soletta degli sci per non scivolare all’indietro e che permettono di “camminare con gli sci”. Prezzo medio 120 euro
      • Ramponi. Un paio di ramponi leggeri in alluminio è sempre bene averli nello zaino. Anche un facile pendio, se molto ghiacciato, può risultare pericoloso da salire con gli sci ai piedi. In questo caso calzare i ramponi e continuare a piedi con gli sci nello zaino è la cosa migliore. Prezzo medio 100 euro
      • Rampant. Chiamati anche ramponi da salita si applicano tra lo sci e l’attacco durante le salite con le pelli in condizioni di neve dura o ghiacciata. Oltre ad una certa pendenza però è sicuramente più sicuro procedere con ramponi ai piedi e sci legati allo zaino. Prezzo medio 50 euro
      • Bastoncini. Quelli da scialpinismo hanno la rondella grande di plastica ed un impugnatura e un passamano antiscivolo per agevolare la spinta durante la salita. Prezzo medio 50 euro
      • Zaino con porta sci. Un buono zaino da sci alpinismo deve essere munito di porta sci e di comparto integrato dove riporre la pala e la sonda. Per uscite in giornata o di un paio di giorni non superate i 35 lt. Prezzo medio 110 euro. Qui sotto consiglio uno zaino con un ottimo rapporto qualità-prezzo.

Abbigliamento di base per iniziare a fare sci alpinismo

I pantaloni e le giacche imbottite che normalmente si usano per lo sci da pista non vanno bene per lo sci alpinismo perché sono indumenti eccessivamente caldi e si finirebbe per fare la sauna dopo pochi minuti. Nello scialpinismo, come nell’escursionismo, suggerisco di vestirsi a strati, con capi pratici e leggeri da togliersi o mettere secondo le condizioni ambientali che si troveranno. I capi che non dovete farvi mancare sono:

        • Guscio esterno leggero in GORE-TEX impermeabile e traspirante
        • Giacca interna in PrimaLoft comprimibile. Ottimo rapporto peso/termicità
        • Pantaloni elastici in Softshell con ghetta integrata e rinforzi protettivi sul fondo gamba
        • Pile in Polartec elastico e confortevole
        • Guanti. I guanti da sci alpino sono pesanti e fanno sudare troppo le mani. Nello sci alpinismo si usano normalmente guanti meno imbottiti con un buon compromesso tra leggerezza e calore.
        • Intimo maniche lunghe o corte a seconda della temperatura

Ultima cosa per chi vuole iniziare a fare sci alpinismo: la montagna invernale vissuta fuori dalle piste è magnifica e può regalarci grandi emozioni, ma è anche una cosa seria che va scoperta a piccoli passi senza dimenticare a casa mai la testa!

8 commenti
  1. jackilnero
    jackilnero dice:

    Bel post… l’idea di questa disciplina mi affascina e sono molto tentato di avvicinarmi, soprattutto in questo periodo.
    C’è qualche ostacolo da superare ma sento che piano piano cederò…

    Una domanda magari stupida… come si comportano questi sci se adoperati per le discese “normali” in pista?

    Rispondi
    • Fabrizio Vago
      Fabrizio Vago dice:

      Lo sci da scialpinismo in pista si comporta dignitosamente anche se non può di certo paragonarsi ad uno sci da pista puro per quanto riguarda la stabilità e la conduzione. Sono sci maneggevoli con cui è possibile divertirsi anche in pista basta non esagerare con la velocità

      Rispondi
      • jackilnero
        jackilnero dice:

        Ciao.. mi è ricapitato questo post e volevo solo aggiornarti: quest’anno finalmente ho fatto la prima uscita!
        facile facile, poco impegnativa ma una soddisfazione immensa. Adesso sono determinatissimo a continuare ed imparare sul serio. Quindi acquisti vari e poi corso col CAI e simili … solo un saluto per condividere l’entusiasmo che la montagna sa regalare!
        buone sciate

        Rispondi
  2. Massimo
    Massimo dice:

    Bellissimo sport, ho iniziato a praticarlo da un paio di mesi e da allora non ho più sciato in pista. Regala delle emozioni fantastiche e ti fa vivere intensamente la montagna. Lo consiglio spassionatamente.

    Rispondi
  3. andrea
    andrea dice:

    ho un paio d’attacchi diamir titanal 3, mi si è rotta una delle molle di salita come si fa a trovare il ricambio?
    ci sto perdendo la testa….

    Rispondi

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] Vi può interessare anche l’articolo: Come iniziare a fare scialpinismo. […]

  2. upnews.it scrive:

    Sci alpinismo: istruzioni per l’uso

    In linea di massima potremmo dire che questo sport, dove gli sci vengono usati fuori dai percorsi battuti quali unici mezzi di locomozione oltre che per scendere anche per salire, è alla portata di molti ma non per tutti. Come tutti gli sport di resist…

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *