località turistiche invernali

Località turistiche invernali senza auto

Perché scegliere per le proprie vacanze delle località turistiche invernali senza auto? Per essere diversi e distinguersi dagli altri? Forse anche si ma soprattutto per passare qualche giorno in un posto dove la neve è veramente bianca, l’aria è più pulita e dove il silenzio della montagna si sente davvero.

 

Località che hanno saputo smarcarsi dalla massa facendo una scelta importante: quella di scommettere sulla qualità dell’ambiente come biglietto da visita per la loro clientela.

Ma sulle nostre sovraffollate Alpi esistono veramente posti del genere? Per dir la verità non c’è ne sono poi molti ma esistono davvero! Ne ho selezionati cinque e ve li voglio presentare brevemente. Attenti però che alcune di queste località sciistiche senza smog  sono luoghi di élite dove  l’aria pura c’è ma costa cara!

Cinque località turistiche invernali car free nelle Alpi

  • Chamois – Val d’Aosta -Italia. Piccola e caratteristica borgata alpina della Valtourenche adagiata su un altipiano da favola a 1800 metri con vista sul Cervino. La peculiarità di Chamois risiede nel fatto di essere collegata al fondovalle  solo da una funivia e da una vecchia mulattiera oppure da sentieri. Proprio nessun’auto circola a Chamois! Il paese ben soleggiato e ben riparato dai freddi venti settentrionali si caratterizza per le strette stradine e per le romantiche abitazioni in legno e pietra. Esiste anche un piccolo comprensorio con qualche pista per lo sci alpino e  una pista da fondo di 5km. Numerose sono invece le possibilità e i percorsi per gli amanti dello scialpinismo e delle ciaspole. Tutte queste caratteristiche ne fanno un luogo ideale per una vacanza alternativa all’insegna della vera tranquillità e del relax. Per maggiori info clicca questo link.
località turistiche invernali senza auto

Chamois – Val d’Aosta

  • Avoriaz -Francia. Località sciistica chiusa al traffico molto adatta alle famiglie e ai bambini a monte della più famosa Morzine. Ad Avoriaz l’auto viene lasciata presso appositi parcheggi appena fuori dal paese. Da qui delle slitte trainate da cavalli portano sciatori e vacanzieri nei rispettivi alloggi. All’interno del paese si può girare solo a piedi o con gli sci. La quota elevata (1800 mt), l’abbondante innevamento e le numerose possibilità  di fare fuoripista fanno di Avoriaz un vero paradiso per gli amanti del freeride. Avoriaz fa parte della grande area sciistica di Les Portes du Soleil ubicata tra l’alta Savoia e il cantone svizzero di Wallis. Per maggiori info clicca questo link.
località turistiche invernali senza auto

Avoriaz – Francia

  • Oberlech – Alberg -Austria. Posta su un ripiano soleggiato a 1650 mt poco a monte della famosa ed esclusiva Lech, la piccola frazione di Oberlech (Lech di sopra) durante l’inverno è raggiungibile solo in funivia. Nel cuore delle montagne del Voralberg questa località sembra essere uscita da un libro di fiabe e non fa meraviglia che molte personalità importanti da tutto il mondo scelgano da decenni questa meta per le loro vacanze di relax. Tuttavia qui non troverete grandi alberghi ed eventi stravaganti ma un romantico paesino di montagna che ha saputo mantenere un certo stile unito ad un pizzico di nobile mondanità. L’intera zona dell’Alberg con il suo comprensorio sciistico di oltre 300 km è assai rinomata per l’ottima qualità della neve e per i favolosi fuoripista che ogni inverno fanno la felicità degli appassionati del freeski. Per maggiori info clicca questo link.
località turistiche invernali senza auto

Oberlech – Austria

  • Zermatt-Svizzera. Questa famosissima località di villeggiatura del canton Vallese, adagiata in una splendida conca ai piedi del Cervino non ha bisogno di molte presentazioni. Basta sapere che è proprio da Zermatt che il Cervino mostra il suo lato più regale e fotografato al mondo. Per visitare Zermatt è obbligatorio lasciare l’auto a Tasch (6 km di distanza) e prendere il treno o il taxi. Zermatt  è talmente bello che sembra quasi finto ma decisamente non per tutte le tasche. Gli alloggi sono tra i più cari dell’intera Svizzera ma  anche un caffè o una birra al bar non sono da sottovalutare…Imperdibile è il vecchio trenino che dal paese raggiunge i 3100 mt del Gornergrat circondato dai vasti ghiacciai del Monte Rosa lungo un emozionante percorso che si snoda attraverso boschi di cembri e grandiose montagne. Infinite le possibilità per gli amanti degli sport invernali. Per maggiori info clicca questo link.
località turistiche invernali

Zermatt – Svizzera

  • Sass Fee – Svizzera. E’ una delle più attrezzate località invernali di tutto il Vallese. Questa “perla delle Alpi ” è circondato da ben 13 vette che superano i 4000 metri! A Sass Fee è possibile sciare tutto l’anno: dal paese (1700 mt) la funicolare sotterranea più alta d’europa ( Metro Alpin) permette di raggiungere velocemente i 3600 mt del ghiacciaio di Allalin. A Sass Fee è vietato l’uso delle auto: nessuno può circolare con mezzi a motori all’interno dell’abitato. Un grande parcheggio a pagamento all’ingresso del paese accoglie le auto dei turisti e dei residenti. Per maggiori info clicca questo link.
località turistiche invernali

Sass Fee – Svizzera

Mi piacerebbe che anche altre località turistiche invernali sull’esempio di quelle appena citate prendessero questa strada che oltre a privilegiare la qualità dell’ambiente non sembra essere affatto penalizzante dal punto di vista economico. Anzi la storia dimostra che chi in passato ha saputo differenziarsi con delle scelte controcorrente gode oggi di benefici che non hanno prezzo.

logo

E voi cosa ne pensate delle località sciistiche senza auto? Ne avete già provata qualcuna? Ne conoscete altre?

 

 

6 commenti
    • Fabrizio Vago
      Fabrizio Vago dice:

      Hai ragione Andrea! Come spesso succede si va chissà dove a cercare una cosa e invece ce l’hai fuori di casa 🙂

      Rispondi
  1. Niccolò Benetton
    Niccolò Benetton dice:

    Buongiorno Fabrizio,

    Innanzitutto complimenti per il blog!

    Vorrei segnalarle Cervinia Icons, magazine di approfondimento su Cervinia e sulla Valtournenche.
    Siamo nati a dicembre con un numero interamente dedicato al 150° della prima ascesa del Cervino.
    Le volevo chiedere se gentilmente avesse tempo di dare un occhiata al nostro sito e se le facesse piacere di fornirci un suo indirizzo per poterle recapitare i primi 2 numeri della rivista.

    http://www.cerviniaicons.com/it/

    La ringrazio per la cortese attenzione,

    Cordiali saluti e buona montagna,

    A presto!

    Niccolò

    Rispondi
  2. DannyItato
    DannyItato dice:

    Имеется такая услуга – добровольное медицинское обслуживание .
    Она предполагает, что вы платите небольшую сумму за то, что посещает врачей весь год бесплатно.
    Однако соцопросы показывают, что лишь 5% жителей города знают о ее существовании.
    Почему?
    Да потому что клиникам намного выгодней брать плату за каждый визит.
    А если честный врач попытается рассказать про добровольное медицинское обслуживание клиенту – это сулит ему увольнением.
    Эта информация уже вызвала много скандалов, после того как информацию об этом распространил один возмущенный врач.
    Его уволили “по собственному желанию”, после того, как он посоветовал ДМО своему пациенту.
    Самое страшное, что информация по ДМО есть в открытом доступе, просто натыкались на эту информацию единицы.
    Как отстоять свои права?
    О правилах предоставления услуги и обязанностях клиник можно узнать, сделав запрос в Яндексе: “добровольное медицинское обслуживание”.
    И именно обслуживание, а не страхование.

    34j5c6h86

    Rispondi
  3. DonaldHum
    DonaldHum dice:

    Мало беспокоиться о здоровье своего малыша – надо производить уверенные действия для его защиты. Причем поручить данный вопрос следует только опытным проверенным педиатрам.
    На сегодняшний день консультации личного педиатра по карману далеко не многим жителям России. А идти по всякому вопросу в поликлинику, выстаивать бесконечные очереди и подвергать малыша вероятности заразиться вирусами от других детей – тоже не вариант.
    К счастью, многие частные клиники предлагают программу Детского Добровольного Медицинского Обслуживания (ДМО), которая позволяет за незначительную сумму купить полис на годовое обслуживание у педиатров.
    К сожалению, не многие знают о такой услуге и не перестают лечить детей народными способами, ждут длительное время в очередях и отдают большие деньги за посещения частных педиатров.
    А программа Добровольного Медицинского Обслуживания для детей позволяет:
    ” Бесплатно получить больничный лист по уходу за ребенком;
    ” Бесплатно обследоваться у индивидуальных врачей педиатров;
    ” Бесплатно или со скидкой проходить лечебные процедуры и диагностику;
    ” Лечить чадо вовремя, качественно и без очередей.
    Для того чтобы ознакомиться со списком клиник и условиями предоставления услуг нужно вбить в поиск Яндекса или Google фразу: “Добровольное Медицинское Обслуживание”. После этого необходимо выбрать понравившуюся клинику и оформить договор.

    34j5c6h87

    Rispondi
  4. Antoine
    Antoine dice:

    Buongiorno, innanzitutto volevo ringraziarla per l’attenzione verso Chamois. Devo tuttavia correggere l’affermazione che ci inserisce nei luoghi costosi. La ricettività del paese consta di un hotel 4 stelle, un ostello, un rifugio alpino, alcuni b&b ed alcuni alloggi in affitto. I prezzi sono parametrati al mercato italiano e sono assolutamente nella norma come invito a verificare consultando i siti web delle varie attività.
    A Chamois l’esclusività è data solo dalla tipicità di un ambiente immacolato e privo di auto, non certo dai prezzi.
    Ringrazio anche per la possibilità di replica e preciso che mi son permesso di farlo in quanto collaboro con mia moglie nella gestione di una struttura in loco e presiedo l’associazione degli operatori economici di Chamois.
    Cordiali saluti
    Antoine Casarotto

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *